Rammendo creativo
Il rammendo richiede pazienza e precisione e se fatto con maestria, rende invisibile il difetto del tessuto riparato. E’ necessario anche essere molto creativi: infatti in presenza di danni molto evidenti, quando il rammendo non porterebbe comunque a risultati apprezzabili esteticamente , anche se eseguito da mani esperte, possiamo aggiungere decori o abbellimenti ed ottenere un rammendo molto soddisfacente, un refashion.
Uncinetto
Il termine crochet, in italiano chiamato uncinetto, fa riferimento ad una particolare tecnica artigianale per la lavorazione di filati, il suo nome deriva più che altro dagli strumenti utilizzati, si tratta infatti di bastoncini metallici, schiacciati nella parte centrale per una migliore impugnatura, e terminanti con un uncino, che ha la funzione fondamentale di agganciare i fili di tessuto e dare vita a molteplici creazioni.
Yarn bombing
Una nuova tecnica che si avvale dell’uso dell’uncinetto. Un nuovo tipo di movimento di street art: E’ la nuova tendenza che si sta diffondendo in molte grandi città americane ed europee. Proprio come gli artisti dei graffiti di vernice spray lasciano enormi murales nelle aree urbane, una nuova generazione di artisti (molto meno dannosi per i nostri monumenti!). Lasciano al loro passaggio tracce di maglieria artigianale, gigantesche opere che ricoprono cartelloni pubblicitari, muri, statue e, addirittura, gli autobus.
Cafè della riparazione
Repair café sono luoghi di incontro dove le persone possono scambiarsi informazioni e conoscenze per riparare oggetti, elettrodomestici o abiti.
Knit café
Si tratta di un luogo accogliente, caldo, invitante dove si chiacchiera con altre persone, mentre tutti insieme si sferruzza con i ferri, “si fa la maglia”. Si lavora a maglia e intanto ci si gusta un caffè, un cappuccio o un tè accompagnato da qualche biscotto o pasticcino.
Manifesto della riparazione
Il manifesto del riparare, è l’ultima creazione intellettuale dei cinque creativi che formano il gruppo olandese Platform21. Con la parola d'ordine "smettere di riciclare, cominciare a riparare" il manifesto si contrapponeva ai movimenti ambientalisti che trascuravano completamente il concetto di riparazione.
Refashion
Rifare, fare il nuovo. Il refashion è la capacità di reinventare le cose, magari dismesse e vecchie, in modo da trasformarle e poterle riutilizzare di nuovo. Rendendole attuali o semplicemente diverse.
Sostenibile
Il progresso tecnologico e industriale compatibile con la difesa dell'ambiente e con una equa distribuzione della ricchezza.
Moda
Indica uno o più comportamenti collettivi con criteri mutevoli. Questo termine è spesso correlato al modo di abbigliarsi. La moda nasce solo in parte dalla necessità umana correlata alla sopravvivenza di coprirsi con tessuti, pelli o materiali lavorati per essere indossati. In realtà l'abito ha assunto nella storia anche precise funzioni sociali, atte a distinguere le varie classi e le mansioni sacerdotali, amministrative e militari. Oggi va a definire gruppi sociali e culturali spesso anche distinguibili in termini generazionali.
Moda etica
Settore del sistema moda che si propone di dare impulso allo sviluppo sociale e alla sostenibilità ambientale, nel rispetto dei diritti e delle condizioni di lavoro della manodopera impiegata.
Upcycling
E' l’arte di riconvertire materiali di prodotti inutilizzati e dargli nuova vita, ovvero creare materiali nuovi, innovativi prodotti, anche di qualità migliore, senza prendere in considerazione i costi di smaltimento in termini di denaro ed inquinamento che dovrebbe essere fatto se dovessimo buttare via oggetti e prodotti che non usiamo.